Emilia Romagna Reggio Emilia
Emilia Romagna

Reggio Emilia

La provincia di Reggio Emilia si estende dal fiume Po a Nord sino all’Appennino Tosco-Emiliano a Sud, ed è un territorio prevalentemente pianeggiante, con una

Read More »
Marche Ancona Chiesa di San Domenico
Ancona

Cosa fare e vedere ad Ancona

Ancona, capoluogo dell’omonima provincia si trova sul promontorio del Monte Conero e si affaccia direttamente sul mare. È una città d’arte con un centro storico

Read More »
Toscana Pisa Arselle
enogastronomia

Cosa mangiare e bere a Pisa

Arricchita di aromi e spezie, la cucina pisana è basata su alimenti poveri che provengono dall’antica tradizione contadina. Fra i primi troviamo la minestra di

Read More »

Zona archeologica e Basilica Patriarcale di Aquileia

Aquileia

L’antica Aquileia, ricca città dell’impero romano, è l’esempio completo di una città romana-mediterranea. La Basilica Patriarcale fu decisiva, all’epoca, per lo sviluppo del cristianesimo. Fondata dai Romani (181 a.C.) nella piana del Po, fu grande nodo commerciale tra Europa e Mediterraneo: città ricca, nel 90 a.C. divenne sede di edifici pubblici, di case private, delle residenze imperiali e della Zecca. Distrutta nel 452 dagli Unni di Attila, è Venezia a restituirle un ruolo mercantile mantenendovi la sede del patriarcato fino al 1751. Gli scavi hanno svelato il foro, la basilica romana, il macellum, i bagni e due case di lusso oltre ad un cimitero, l’anfiteatro, il circo e gli impianti portuali, con magazzini e banchine lungo il fiume. La Basilica di Aquileia nasce a forma di “U”, è ampliata nel 345, poi distrutta dagli Unni e riedificata grazie al vescovo Massenzio e a Carlo Magno. Di stile romanico, possiede un grande mosaico (IV Sec.) con scene del Vangelo, degli Apostoli pescatori e della storia del profeta Giona. La cripta degli affreschi, (VI Sec.) ospita le reliquie di martiri. Nella Cripta degli Scavi si conservano mosaici ricchi di riferimenti esoterici (I Sec.) e dall’ingresso ovest, porticato, si accede al battistero a pianta ottagonale e alla piscina battesimale col monogramma di Cristo, circondata da un colonnato. Infine l’imponente campanile, eretto nel 1031. Il complesso di Monastero (IV Sec.), ora museo, ospita un mosaico pavimentale notevole.

Piemonte Asti
Asti

Asti

La provincia di Asti, totalmente collinare, si colloca nella zona del Monferrato, tra le Langhe cuneesi, le colline del Po e l’Appennino Ligure. È attraversata

Read More »
Lombardia Lodi Santuario Incoronata
cosa fare e vedere

Cosa fare e vedere a Lodi

Capoluogo dell’omonima provincia, Lodi ha un’impronta chiaramente medioevale ad iniziare dai resti del castello visconteo eretto nel 1370 a ridosso delle mura. Il centro della

Read More »