Isole Eolie
Alicudi

Le Isole Eolie

Le Isole Eolie si trovano al largo della costa settentrionale della Sicilia. Il gruppo è composto da sette isole: Lipari, Vulcano, Salina, Stromboli, Filicudi, Alicudi

Read More »
Sardegna Sassari Pane frattau
enogastronomia

Cosa mangiare e bere a Sassari

Sassari deve le sue tradizioni e la sua identità culinaria fortemente legata alla terra ed a tutto ciò che essa produceva e produce tutt’ora. Utilizzando

Read More »
GO-ON-ITALY cicloturismo in Piemonte la via del mare
Cicloturismo

Via del mare

Rappresenta la principale direttrice ciclabile che attraversa la Regione Piemonte da Nord a Sud. Vengono toccati i principali comparti turistici della Regione Piemonte quali il

Read More »

Zona archeologica e Basilica Patriarcale di Aquileia

Aquileia

L’antica Aquileia, ricca città dell’impero romano, è l’esempio completo di una città romana-mediterranea. La Basilica Patriarcale fu decisiva, all’epoca, per lo sviluppo del cristianesimo. Fondata dai Romani (181 a.C.) nella piana del Po, fu grande nodo commerciale tra Europa e Mediterraneo: città ricca, nel 90 a.C. divenne sede di edifici pubblici, di case private, delle residenze imperiali e della Zecca. Distrutta nel 452 dagli Unni di Attila, è Venezia a restituirle un ruolo mercantile mantenendovi la sede del patriarcato fino al 1751. Gli scavi hanno svelato il foro, la basilica romana, il macellum, i bagni e due case di lusso oltre ad un cimitero, l’anfiteatro, il circo e gli impianti portuali, con magazzini e banchine lungo il fiume. La Basilica di Aquileia nasce a forma di “U”, è ampliata nel 345, poi distrutta dagli Unni e riedificata grazie al vescovo Massenzio e a Carlo Magno. Di stile romanico, possiede un grande mosaico (IV Sec.) con scene del Vangelo, degli Apostoli pescatori e della storia del profeta Giona. La cripta degli affreschi, (VI Sec.) ospita le reliquie di martiri. Nella Cripta degli Scavi si conservano mosaici ricchi di riferimenti esoterici (I Sec.) e dall’ingresso ovest, porticato, si accede al battistero a pianta ottagonale e alla piscina battesimale col monogramma di Cristo, circondata da un colonnato. Infine l’imponente campanile, eretto nel 1031. Il complesso di Monastero (IV Sec.), ora museo, ospita un mosaico pavimentale notevole.

Lazio Roma Carbonara
enogastronomia

Cosa mangiare e bere a Roma

La cucina tradizionale romana vanta piatti noti in tutto il mondo come i celebri bucatini all’amatriciana, che prevedono il guanciale tagliato a dadini e i

Read More »
Liguria Imperia Apricale
cosa fare e vedere

Cosa fare e vedere a Imperia

Da vedere, sicuramente, il Borgo di Apricale, uno dei più belli d’Italia e “Bandiera Arancione” del TCI, situato nell’entroterra di Bordighera e risalente all’età del

Read More »