Marche Ascoli Piceno pinacoteca
Ascoli Piceno

Cosa fare e vedere ad Ascoli Piceno

Ascoli Piceno, capoluogo dell’omonima provincia, è ricca di edifici, strade e piazze che ne raccontano la storia plurimillenaria: ad iniziare da Piazza del Popolo, luogo

Read More »
GO-ON-ITALY cicloturismo in Piemonte corona di delizie
Cicloturismo

Corona di delizie

Si tratta di un itinerario cicloturistico immerso nell’arte e nella natura che collega le Residenze Reali ed i Parchi metropolitani attorno a Torino. Si tratta

Read More »
Trentino Alto Adige Bolzano speck
Bolzano

Cosa mangiare e bere a Bolzano

La tradizione enogastronomica di questa provincia risente particolarmente delle influenze dell’Austria e delle altre culture che si fondono su questo territorio, dando vita a risultati

Read More »

Modena: Cattedrale, Torre Civica e Piazza Grande

Modena

Modena, capoluogo di provincia dell’Emilia Romagna, visse la fase di maggiore importanza durante la dominazione del celebre Casato degli Estensi, tra il 1288 e il 1796, che ne influenzarono l’insieme monumentale. A partire dal 1598, il duca Cesare d’Este trasferì da Ferrara a Modena la capitale del suo ducato, rendendo così Modena la “città estense” per antonomasia, al centro delle vicende politiche nazionali con i suoi monumenti che riflettono le peculiarità della tradizione culturale italiana. Nel cuore della città si trova Piazza Grande, giunta sino ai nostri giorni in perfetto stato di conservazione, dove si trovano tutti gli edifici del potere civico e religioso, come il celeberrimo Duomo, la cattedrale di Santa Maria Assunta e San Geminiano, uno dei più alti esempi di arte romanica italiana. I lavori furono molto impegnativi e solo all’inizio del tredicesimo secolo fu allargata la cripta, innalzato il coro e ampliato il tetto. Numerosi sono i richiami allegorici alla Bibbia presenti nelle opere scultoree sulla facciata e all’interno della cattedrale. Altra protagonista della città è la Torre Civica, meglio nota come Ghirlandina, che ebbe la duplice funzione di torre religiosa e di torre di difesa e avvistamento; raggiunge gli 88 metri di altezza ed è collegata al duomo da due archi. La torre fu innalzata in due momenti diversi e realizzata definitivamente all’inizio del quattordicesimo secolo. A realizzare questa straordinaria opera fu Arrigo da Campione, che vi lavorò dal 1261.

Veneto Padova
cosa fare e vedere

Cosa fare e vedere a Padova

Capoluogo di provincia, Padova, fu fondata oltre 3000 anni fa in un’ansa del fiume Brenta. Moltissimi visitatori sono attratti dai capolavori d’arte che la città

Read More »
Lombardia Varese
Lombardia

Varese

La provincia di Varese è una delle province più settentrionali della Lombardia, considerando che si estende ai piedi delle Alpi. Terra di confine tra il

Read More »