Cosa mangiare e bere a Vibo Valentia

La cultura enogastronomica vibonese è ricca di sapori ed è molto varia. Tra i prodotti tipici troviamo la fileja, pasta fresca condita con una grande varietà di sughi e le legane e ceci, la ‘nduja di Spilinga, un insaccato di suino che può essere spalmata sul pane o usata come ingrediente per le ricette di diversi piatti. Tra i formaggi troviamo il pecorino, sia fresco che stagionato e la ricotta. Prodotti come le conserve, il tonno, l’olio d’oliva, le castagne, i funghi sono elementi di prima qualità. Per quanto riguarda i dolci tipici si possono assaporare i ciciriati, biscotti ripieni di un impasto a base di caffè, ceci, cacao e noci, le pittapie, biscotti riempiti con un impasto di uva passa, noci, pinoli e cioccolato ed il sanguinaccio, sangue di maiale fatto bollire con zucchero, noci, cioccolato fondente e pinoli. Per quanto riguarda i vini si segnala come per il resto della regione il classico Zibibbo, vino liquoroso dolce.

Condividi

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn
Focus

Related Posts

Cosa fare e vedere a Pisa
Capoluogo dell’omonima provincia è l’affascinante città di Pisa che, oltre...
Cosa bere e mangiare a Modena
La tradizione enogastronomica modenese ? considerata insieme a quella bolognese...
Cosa mangiare e bere a Imperia
La cucina ligure trova similitudine in tutta la regione, governata...
Cosa fare e vedere a Cagliari
Cagliari, capoluogo della Sardegna, si trova al sud dell’isola. É...
Cosa mangiare e bere a Perugia
La tradizione enogastronomica di questa provincia ? caratterizzata da antiche...
Cosa fare e vedere a Taranto
Taranto, i cui primi insediamenti risalgono ad alcuni marinai greci...