Cosa mangiare e bere a Trento

La cucina trentina è una delle più saporite d’Italia e molte ricette sono caratterizzate da influenze di diversi paesi come la polenta classica del veneta e il gulash di provenienza tirolese. Molti piatti poi sono fatti da prodotti tipici montanari: dai frutti di bosco alle malghe d’alta montagna, dai prodotti della pastorizia come salumi e formaggi. Questi ultimi in particolare sono protagonisti di numerose specialità, fra cui spiccano il Trentingrana passando per l’Asiago pressato e d’Allevo, il Vezzena, il Puzzone di Moena, la Spressa delle Giudicarie e Rendena, la Tosela, la Ricotta, il Dolomiti, il Casolet, il Fontal e i Nostrani della Val di Fassa. Tra i primi piatti il più caratteristico è rappresentato dai Canederli, gnocchi fatti con pane raffermo, latte e uova a cui si aggiunge pancetta o lardo di maiale e serviti principalmente con il burro fuso. Mentre, per quanto riguarda i secondi molto diffuse sono le ricette con la selvaggina, come la sella di capriolo che si serve con funghi e polenta Inoltre, tra i prodotti tipici spiccano ancora la carne “salada”: carne conservata in salamoia con l’aggiunta di aromi. Per i più golosi i dolci i più diffusi sono lo strudel di mele e le zelten. La zona è soprattutto famosa per le diverse varietà di mele tra cui le gustose Golden Delicious, Stark Delicious, Grenny Smith, Renetta. Ottimi i vini fra cui menzioniamo il M’ller-Thurgau, il Marzemino, il Moscato, il Casteller e il Teroldego.