Cosa mangiare e bere a Trapani

La cucina della provincia di Trapani si basa soprattutto sia sui prodotti del mare, un esempio è il famoso couscous di pesce, sia sui prodotti della terra, come la “pasta cu l’agghia” (pesto alla trapanese fatto con aglio, mandorle e basilico). Notevole importanza riveste la produzione di olio di oliva tra cui eccelle l’olio delle Valli Trapanesi DOP. Un prodotto particolare della zona è il sale marino che viene prodotto sulle coste di Trapani e che vanta il marchio IGP. Tra i prodotti del mare forse il più pregiato è rappresentato dal tonno e dal pesce spada che vengono lavorati e conservati sia affumicati che sott’olio, oppure la bottarga di tonno. I dolci hanno sempre grande importanza: gli immancabili cannoli con la ricotta oppure la cassata preparata in vari modi a seconda della località in cui ci si trova. Ad essi si aggiungono i mustazzoli di Erice, preparati con la pasta di mandorle e la frutta di Martorana, dolci preparati col marzapane a cui viene data la forma di svariati frutti. Molto importante la produzione di vino, che fa di questa provincia la maggiore produttrice italiana. Su tutti spicca sicuramente il Marsala DOC, vino liquoroso di antiche origini, il Passito ed il Moscato di Pantelleria DOC, l’Alcamo DOC, lo Zibibbo DOC ed il Nero d’Avola DOC.