Cosa mangiare e bere a Roma

La cucina tradizionale romana vanta piatti noti in tutto il mondo come i celebri bucatini all’amatriciana che utilizzano il guanciale tagliato a dadini e i rigatoni alla carbonara con uova e pancetta. Altrettanto celebre è l’abbacchio, a base di carne d’agnello, oltre alla coda alla vaccinara, la trippa e la pajata. Fra i prodotti che spiccano per eccellenza troviamo nell’area di Cerveteri i carciofi romaneschi; nei dintorni di Nemi le fragoline e le ciliegie a Palombara Sabina. Il pane è la specialità di Lariano e Genzano, mentre la famosa porchetta ha la sua patria ad Ariccia. Il pecorino è il tipico formaggio laziale, spesso aggiunto ai primi. Ottimi i dolci come biscotti, tozzetti, mostaccioli, ciambelline al vino e la famosa Pupazza di Frascati. I vini tipici DOC sono Zagarolo, Montecompatri-Colonna, Frascati, Marino, Colli Albani, Colli Lanuvini, Velletri, Cesanese di Olevano Romano, Genazzano, Castelli Romani, Cori.

Condividi

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn
Focus

Related Posts

Cosa fare e vedere a Crotone
Crotone, capoluogo della medesima provincia, fu fondata da coloni greci,...
Cosa fare e vedere a Barletta, Andria, Trani
Territorio prevalentemente agricolo che alterna campi coltivati a frumento, ulivi...
Cosa mangiare e bere a Macerata
Fra i piatti tipici di questa zona troviamo: i vincisgrassi,...
Cosa mangiare e bere a Imperia
La cucina ligure trova similitudine in tutta la regione, governata...
Cosa mangiare e bere a Nuoro
Nuoro rappresenta il baluardo degli antichi sapori con gli arrosti...
Cosa mangiare e bere ad Avellino
La cucina avellinese ? caratterizzata da piatti prelibati che a...