Cosa mangiare e bere a Rieti

Numerosi sono i piatti nati da ricette antiche e caratterizzati da prodotti di alta qualità come l’olio locale, l’olio Dop sabino, presente nelle stracciatelle in brodo, negli spaghetti alla carrettiera, nel pollo alla diavola e nell’abbacchio al guazzetto. Anche la patata di Leonessa, i fagioli e il farro sono prodotti tipici del territorio; così come i marroni di Antrodoco, i funghi, le more, le fragole e i tartufi presenti nei numerosi boschi. Fra gli ottimi formaggi spiccano la ricotta con latte di capra il Fiore Molle di Leonessa, aromatizzato allo zafferano ed il pecorino di amatrice. Per quanto riguarda i primi, dominano incontrastati gli spaghetti all’amatriciana che si possono assaporare in località Amatrice nel cuore del Parco dei Monti della Laga. I dolci tipici sono i terzetti alla reatina e la copeta, fatti entrambi con miele e noci. Fra i vini spiccano il Colli della Sabina Doc nelle versioni bianco, rosso e rosato.

Condividi

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn
Focus

Related Posts

Cosa fare e vedere a Trento
Il suggestivo centro storico testimonia l’antico splendore del periodo dei...
Cosa mangiare e bere ad Arezzo
Nella cucina aretina si contraddistinguono prodotti semplici provenienti dalle tante...
Cosa mangiare e bere a Vercelli
Anche la cucina del vercellese trova ispirazione nella tradizione contadina....
Cosa mangiare e bere a Gorizia
La tradizione enogastronomia di questa provincia unisce le tradizioni friulane,...
Cosa fare e vedere a Cuneo
La città di Alba è la più conosciuta della provincia...
Cosa mangiare e bere a Savona
Come nel resto della Regione anche in questa provincia non...