Cosa mangiare e bere a Prato

Frutto di tradizioni derivate da piatti poveri, la cucina pratese è come la cucina tipica Toscana; una cucina semplice che vanta fra i suoi piatti il sedano alla pratese, preparato con le coste più tenere dell’ortaggio, condite con un impasto di fegatini di pollo, polpa di vitello, tuorli d’uovo e spezie, fritte in abbondante olio ed infine affogate in un sugo di carne o pomodoro. Altri piatti tipici sono la classica pasta e fagioli, la farinata con il cavolo nero, i tortelli di patate, il coniglio rifatto, la minestra di pane e la ribollita, a base di carote, cavolo nero, fagioli, pane raffermo ed aromi vari. Ottima anche la mortadella di Prato e i fichi di Carmignano. Per dessert segnaliamo i biscotti di Prato, la mantovana, le pesche, gli amaretti di Carmignano, i Carmignanini, gli zuccherini di Vernio e i sassi della Calvana. Per ciò che riguarda i vini troviamo il Carmignano e il Pinot Nero di Bagnolo.

Condividi

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn
Focus

Related Posts

Cosa fare e vedere ad Ascoli Piceno
Ascoli Piceno, capoluogo dell’omonima provincia, è ricca di edifici, strade...
Cosa bere e mangiare a Modena
La tradizione enogastronomica modenese ? considerata insieme a quella bolognese...
Cosa fare e vedere a Catanzaro
Catanzaro, capoluogo dell’omonima provincia, si estende su tre colli: Vescovado,...
Cosa fare e vedere ad Ancona
Ancona, capoluogo dell’omonima provincia si trova sul promontorio del Monte...
Cosa mangiare e bere a Potenza
La cucina della provincia di Potenza, come anche quella di...
Cosa fare e vedere a Pisa
Capoluogo dell’omonima provincia è l’affascinante città di Pisa che, oltre...