Cosa mangiare e bere a Pescara

La tradizione enogastronomica pescarese ? legata ai sapori tipici di una terra generosa. Tra i prodotti della terra in particolare sono da menzionare una grande variet? di funghi, i pregiati tartufo nero e tartufo bianco, il tartufo nero invernale e il tartufo nero estivo o Scorzone. Ottimi i formaggi ovini e caprini, dolci e piccanti, fra cui spiccano il formaggio puntato, simile al pecorino, il fior di latte, le mozzarelle fresche, le scamorze, il caciocavallo, il pecorino e il caprino. Le variet? di pane comprende quello ?al canestro?, cio? lievitato in cesti di vimini avvolti in strofinacci, oppure ?il cuscinetto?, basso e di forma rettangolare, e la classica pagnotta. Mentre, la pasta tradizionale ? lavorata con l?acqua di sorgente, alle trafile di bronzo o a mano, tagliata con ?lu carrature? o ?alla mugnaia?, fra cui spiccano le sagne, ravioli, fregnacce e pappardelle. Per quanto riguarda i secondi ? la porchetta, oltre agli arrosticini, ovvero gli spiedini di agnello. E ancora, la pecora alla callara, condita con molte erbe aromatiche e i salamini detti ?salamelle del tratturo?. Tra i dolci il Parrozzo ? un dolce tipico pescarese che affonda le sue origini nella societ? agricola di un tempo. Importante la produzione vinicola, fra cui spiccano il Montepulciano, il Trebbiano, il Cerasuolo e il Moscato di Castiglione. Il liquore tipico di Pescara ? il Centerba, un liquore di colore verde smeraldo ad alta gradazione alcolica.