Cosa mangiare e bere a Parma

Sono famosi in tutto il mondo i prodotti enogastronomici che caratterizzano questa provincia, tanto da essere diventata sede dell’Autorit? europea per la Sicurezza Alimentare, Parma. Nota come la Food Valley d’Italia, il suo nome ? legato principalmente a due eccellenze della cultura culinaria italiana: il Parmigiano reggiano e il Prosciutto di Parma. Ma non sono gli unici prodotti di eccellenza; fra gli altri, spiccano il culatello di Zibello, il salame di Felino, la spalla di San Secondo, il fungo di Albereto e Borgotaro, il tartufo nero di Fragno, il pane di montagna, le torte d?erbe e di patate o ai piatti a base di castagne e frutti di bosco. Come primi piatti non possono mancare i cappelletti o anolini in brodo di manzo e di cappone, tortelli di erbette, bomba di riso. Mentre, per quanto riguarda i secondi troviamo la trippa e la cima ripiena o pic?ja lo stracotto con polenta, i bolliti misti accompagnati da saporite salse. Per i pi? golosi consigliamo la torta di riso, la torta di mandorle, la spongata, pasta ripiena di miele, noci e canditi e le violette di zucchero sono i dolci tipici. Ottimi i vini Doc come i bianchi Malvasia e Sauvignon e il rosso Colli di Parma.