Cosa mangiare e bere a Grosseto

La cucina grossetana, meglio conosciuta come cucina maremmana, è caratterizzata da ingredienti semplici e frugali, in cui terra e mare hanno dato origine a una tavola ricca di sapori. Tra i primi troviamo le fettuccine con diversi condimenti, la zuppa di funghi, il brodo di fagiano e l’acquacotta, la classica minestra Toscana con soffritto di cipolla, sedano e pomodoro, peperoncino. Tipici sono poi la scottiglia di cinghiale, mentre la specialità dell’Isola del Giglio è il coniglio selvatico alla cacciatora, cotto con pomodoro, spezie e un po’ di peperoncino. Nelle località costiere sono diffuse le minestre di pesce e il caldano, zuppa di pesci misti, polpi, seppie, pomodoro e pane. Fra i dolci segnaliamo i cavallucci di Massa Marittima, il castagnaccio, la pagnottella di Natale tipica di Porto Santo Stefano e la scarsella orbetellana, una ciambella pasquale. La ricca produzione di vini comprende il Vino Colli di Maremma, il Morellino di Scansano, Ansonica Costa dell’Argentario, Ansonaco di Isola del Giglio e il Bianco di Pitigliano.

Condividi

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn
Focus

Related Posts

Cosa fare e vedere a Lecco
Capoluogo dell’omonima provincia, Lecco, è cresciuta rapidamente a partire dal...
Cosa mangiare e bere ad Agrigento
La cucina della provincia di Agrigento è la classica fusione...
Cosa fare e vedere a Venezia
Venezia è una città unica al mondo, ricca di storia...
Cosa fare e vedere a Imperia
Da vedere, sicuramente, il Borgo di Apricale, uno dei più...
Cosa mangiare e bere a Messina
La cucina della provincia di Messina è senza dubbio stata...
Cosa fare e vedere a Barletta, Andria, Trani
Territorio prevalentemente agricolo che alterna campi coltivati a frumento, ulivi...