Cosa mangiare e bere a Gorizia

La tradizione enogastronomia di questa provincia unisce le tradizioni friulane, slovene ed austriache, ad iniziare dal piatto tipico di Grado con il “boreto alla graisana”, ovvero il brodetto di pesce e dal piatto caratteristico di Gradisca, la “jota”, una zuppa a base di fagioli, patate, cotenne, costine di maiale affumicate e crauti. Fra i primi spiccano gli gnocchi di pane con lo speck, gli gnocchetti di fegato o di semolino in brodo e la “vrzota” o verza di Sant’Andrea, base di molti piatti della tradizione, come la minestra di verza con farina di mais. Nelle pietanze si può assaporare il kaiserfleish, carrè di maiale affumicato accompagnato da crauti e il gulasch. Per quanto riguarda i dolci troviamo la gubana goriziana, a base di pasta dolce lievitata con un ripieno di noci, uvette, pinoli, zucchero, grappa e scorza di limone; la pinza, ovvero la tradizionale focaccia e le palatschinken, omelettes ripiene di marmellata di albicocche o di cioccolata. Ottimi i vini Doc come il Cabernet, il Merlot, il Refosco e, tra i bianchi, il Pinot.