Cosa mangiare e bere a Foggia

Nella tradizione della provincia non può mancare l’acquasale, piatto povero che si cucina immergendo del pane biscottato in acqua per poi condirlo con sale, olio extra vergine di oliva e pomodori a pezzi. Non possono mancare taralli, scaldatelli, pizze e focacce condite con pomodori, cipolle e verdure di produzione locale. Tra i primi piatti sono sempre in evidenza le orecchiette e i cavatelli ed altre paste di semola di grano duro accompagnate da condimenti sia a base di pesce o carne che di verdura. Molto importante la presenta del pesce, le cozze, le ostriche ed i crostacei che permette la creazione di fantasiosi secondi piatti. Tra i formaggi che si vantano del marchio DOP ci sono il Canestrato di Puglia (di latte di pecora) ed il caciocavallo silano (di latte vaccino). Non può mancare un buon vino che la provincia offre. Un buon numero di vini si fregiano del marchio DOP: l’Aleatico di Puglia, il San Severo, l’Orta Nova, il Tavoliere delle Puglie ed il Cacc’e mmitte di Lucera.

Condividi

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn
Focus

Related Posts

Cosa fare e vedere a Rovigo
Capoluogo dell’omonima provincia, Rovigo, si trova lungo l’Adige e il...
Cosa fare e vedere a Firenze
Eccezionale città d’arte, Firenze è ricca di fascino, ad iniziare...
Cosa mangiare e bere a Messina
La cucina della provincia di Messina è senza dubbio stata...
Cosa mangiare e bere a Ferrara
La tradizione enogastronomica di questa provincia non può non essere...
Cosa fare e vedere a Teramo
Teramo, capoluogo dell’omonima provincia, è circondata dal Gran Sasso e...
Cosa mangiare e bere a Trento
La cucina trentina è una delle più saporite d’Italia e...