Cosa mangiare e bere a Catania

I frutti di mare sono gli indiscutibili protagonisti della cucina della provincia di Catania: insalata di mare preparata con polpi, gamberi e occhi di bue, le alici di mare marinate, acciughe salate conservate nel tipico contenitore di terracotta, pepata di cozze e molluschi di mare a crudo, insaporiti dal limone. E ancora, triglie, aguglie, pettini e alici sono gli ingredienti di ottime fritture; le orate, i saraghi, e i dentici sono invece cotti arrosto. Le carni sono presenti nell’entroterra, dove è possibile assaporare ottime carni bovine, equine e suine cotte alla brace, ortaggi, verdure e genuini formaggi. Non poteva essere assente un classico della cucina Siciliana, ovvero i famosi arancini, croccanti palle di riso con il cuore di formaggio. Fra i dolci, non solo buoni da mangiare ma anche belli da vedere, ritroviamo i cannoli ripieni di ricotta e decorati con gocce di cioccolato fondente o la frutta candita a pezzetti o pistacchio finemente tritato, la cassata Siciliana, la frutta martorana a base di pasta di mandorla, i biscotti della monaca, e ancora, torroni, e olivette di Sant’Agata. Durante una piacevole passeggiata assolutamente presenti devono essere gelati e granite alla mandorla, al limone, all’arancia, al cioccolato, ai gelsi, alla pesca e al caffè, meglio se guarniti da due strati di panna. Fra i vini si segnala l’Etna Rosso, Bianco e Rosato.