Friuli Venezia Giulia Gorizia Boreto alla graisana
enogastronomia

Cosa mangiare e bere a Gorizia

La tradizione enogastronomia di questa provincia unisce le tradizioni friulane, slovene ed austriache, ad iniziare dal piatto tipico di Grado con il “boreto alla graisana”,

Read More »
Sardegna Sassari Cattedrale San Nicola
cosa fare e vedere

Cosa fare e vedere a Sassari

Sassari è città capoluogo di provincia, seconda solo a Cagliari per numero di abitanti, ed è stata eretta su una piattaforma calcarea digradante verso il

Read More »
GO-ON-ITALY cicloturismo in Piemonte Pedemontana
Cicloturismo

Pedemontana

Il circuito cicloturistico della Pedemontana Alpina disegna una sorta di grande arco che – partendo dalla Val Rosandra nelle vicinanze di Trieste e percorrendo tutte

Read More »

Le Ville dei Medici

Ville dei Medici - Villa Petraia

Le ville medicee sono dei complessi architettonici rurali situati in Toscana, vicino a note città d’arte come Firenze o Lucca. Si tratta delle ville in cui abitarono i Medici, signori della Firenze rinascimentale tra il XV ed il XVII secolo. Nel giugno 2013 sono entrate a far parte del patrimonio dell’Umanità 12 ville e due giardini: i giardini di Boboli (Firenze) e Pratolino (Vaglia, Firenze), le ville fiorentine di Careggi, La Petraia, Cerreto Guidi, Castello e Poggio Imperiale; le ville di Belcanto a Fiesole (anche nota come villa Fiesole), di Poggio a Caiano (Prato), La Màgia (Quarrata, Pistoia), di Artimino (Carmignano, Prato), Cafaggiolo a Barberino di Mugello, del Trebbio (San Piero a Sieve) e il Palazzo di Seravezza a Lucca. Le ville oltre che luoghi di piacere e svago, rappresentavano la “reggia” periferica sul territorio amministrato dai Medici. Ad oggi le ville vengono utilizzate con diverse finalità: La Petraia è una delle più belle ville medicee per la posizione da cui si domina la città di Firenze; essa fa parte del polo museale fiorentino. La villa di Cerreto Guidi è sede del Museo storico della caccia e del territorio, come è anche un museo la villa Poggio a Caiano, commissionata da Lorenzo il Magnifico a Giuliano da Sangallo. Villa Castello, un tempo decorata da La Primavera e La nascita di Venere di Botticelli, oggi è sede dell’Accademia della Crusca; mentre, la villa di Poggio Imperiale, ristrutturata in stile neoclassico, ospita una scuola statale, o ancora il Palazzo di Seravezza, sede del Museo del lavoro e delle tradizioni popolari della Versilia storica.

GO-ON-ITALY Cicloturismo
Cicloturismo

Cicloturismo

Il cicloturismo è sicuramente la forma di viaggio che più definisce un preciso stile di vita: rilassante, a contatto con la natura, adatta a viaggiatori

Read More »
Veneto Rovigo castello
cosa fare e vedere

Cosa fare e vedere a Rovigo

Capoluogo dell’omonima provincia, Rovigo, si trova lungo l’Adige e il Canalbianco ed è una delle città più fiorenti del Veneto. Numerosi sono i siti di

Read More »