Marche Ascoli Piceno pinacoteca
Ascoli Piceno

Cosa fare e vedere ad Ascoli Piceno

Ascoli Piceno, capoluogo dell’omonima provincia, è ricca di edifici, strade e piazze che ne raccontano la storia plurimillenaria: ad iniziare da Piazza del Popolo, luogo

Read More »
Veneto Verona l'Arena
cosa fare e vedere

Cosa fare e vedere a Verona

Verona, capoluogo dell’omonima provincia e splendida città d’arte, è immersa fra le testimonianze di una storia millenaria: resti romani, vestigia medievali, influenze veneziane e impronte

Read More »

Isernia

Molise Isernia

La provincia di Isernia è la più piccola delle due province del Molise, ed è stata istituita nel 1970. Tuttavia, le sue origini risalgono a molto tempo prima, avendo gli scavi archeologici della zona riportato alla luce resti umani risalenti a 730 mila anni fa. Il territorio fu abitato per secoli dalle popolazioni sannitiche e successivamente colonizzato dai romani, che nel 263 a.C. fondarono Isernia. Il territorio è prevalentemente montuoso e accoglie un ingente patrimonio boschivo e naturalistico. Numerose sono le aree protette come il Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise, le due Riserve Naturali Orientate di Collemeluccio e Montedimezzo, il Giardino della flora appenninica di Capracotta, l’Oasi naturale del WWF “Le Mortine” di Venafro e la Riserva naturale orientata di Pesche. Il territorio è abbondante di acque, essendo attraversato da diversi fiumi e torrenti: il principale è il Volturno che, dopo aver solcato anche la Campania sfocia nel Mar Tirreno. Le montagne degradano sino alle colline e alle pianure, con la Piana di Venafro; una fra le caratteristiche principali sono la presenza dei Tratturi, larghi sentieri erbosi, pietrosi e in terra battuta, oggi tutelati come bene archeologico. Per gli amanti delle attività sportive si segnala la più importante località sciistica del Molise: Capracotta, nell’Appennino molisano, dove è possibile praticare attività come lo sci di fondo, lo sci escursionismo e lo sci alpinismo.