Cosa fare e vedere a Vibo Valentia

Vibo Valentia, capoluogo dell’omonima provincia, si trova su un altopiano fertile a nord del promontorio di Tropea, a soli 6 km dal Mar Tirreno, sul quale si affaccia il borgo di Vibo Valentia Marina. Il centro storico è caratterizzato dalle geometrie del borgo medievale, con palazzi monumentali in tufo giallo e lastricato con grossi blocchi di pietra lavica. I principali monumenti sono il campanile di San Michele, il Castello Normanno. Oggi sede del Museo Archeologico Statale, all’interno custodisce uno dei reperti più preziosi provenienti dal passato ellenico: la Laminetta aurea, il più antico e completo testo orfico mai rinvenuto sia in Italia che in Grecia. Il Duomo, dedicato al patrono S. Leoluca, è il luogo di culto più importante della città. Nel resto della provincia si consiglia Pizzo Calabro, una piccola cittadina d’origine medievale posizionata a strapiombo sul mare, dove si trova la leggendaria chiesetta di Piedigrotta, scavata interamente nel tufo. Le località balneari di forte richiamo turistico sono Tropea, una delle località più rappresentative del territorio, che raccoglie significative testimonianze dei Romani, dei Bizantini, dei Normanni, degli Svevi, degli Angioini e degli Aragonesi, e Briatico, antico insediamento che secondo la tradizione fu fondato dai greci di Locri e ricco di ruderi di epoca medievale.