Cosa fare e vedere a Lodi

Capoluogo dell’omonima provincia, Lodi ha un’impronta chiaramente medioevale ad iniziare dai resti del castello visconteo eretto nel 1370 a ridosso delle mura. Il centro della città è rappresentato da piazza della Vittoria circondata dai caratteristici portici su cui si affacciano il Duomo, luogo di culto più antico, e il Palazzo Comunale fino ad arrivare alle Chiese di San Francesco e a San Lorenzo, risalente al XIII secolo. Il Santuario dell’Incoronata è una delle testimonianze più significative del rinascimento lombardo ed è a pianta centrale bramantesca, con stucchi e affreschi molto belli, a cui hanno collaborato i maggiori artisti lodigiani e lombardi. Gli altri monumenti principali da segnalare sono gli ex Conventi di San Cristoforo e San Domenico a Lodi, ora sede della Provincia di Lodi; mentre del Castello Visconteo sono rimaste aolo alcune rovine. Il Ponte di Lodi o Ponte sull’Adda che riveste un’importanza fondamentale per la città, perchè oltre alla sua particolarità architettonica, collega la città con i paesi limitrofi. Nel resto della provincia si consiglia di visitare i numerosi musei della civiltà contadina, come quelli di Cavacurta, Cavenago d’Adda, Livraga, Mairago, Montanaso Lombardo, Sant’Angelo Lodigiano; per ammirare le splendide ville e castelli storici è necessario recarsi nei centri di Borghetto Lodigiano, Sant’Angelo Lodigiano, con il suo castello Visconteo tra i migliori conservati in Lombardia, Camairago, Castiglione d’Adda. A Codogno da non perdere sono i dipinti della cinquecentesca Colleggiata di San Biagio e il Santuario della Madonna di Caravaggio. Mentre, a Lodi Vecchio è la basilica di San Bassiano del IV sec. in stile romanico, con pregevoli affreschi risalenti alla prima metà del ‘300 da non tralasciare come l’Abbazia cistercense dei Santi Pietro e Paolo ad Abbadia Cerreto, la Villa Biancardi a Casalpusterlengo e la Villa Litta Carini ad Orio Litta.

Condividi

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su linkedin
LinkedIn
Focus

Related Posts

Cosa mangiare e bere a Vercelli
Anche la cucina del vercellese trova ispirazione nella tradizione contadina....
Cosa mangiare e bere a Monza e in Brianza
I piatti della tradizione culinaria brianzola si sono conservati nel...
Cosa fare e vedere a Isernia
Ad Isernia, capoluogo dell’omonima provincia, è possibile ammirare numerosi monumenti...
Cosa fare e vedere a Belluno
Belluno, capoluogo dell’omonima provincia, definita la “porta delle Dolomiti”, si...
Cosa fare e vedere a La Spezia
Il principale punto d’interesse turistico di La Spezia è il...
Cosa fare e vedere a Caserta
Indiscutibile ? l?importanza, quando ci si trova in questi luoghi,...