Veneto Padova
cosa fare e vedere

Cosa fare e vedere a Padova

Capoluogo di provincia, Padova, fu fondata oltre 3000 anni fa in un’ansa del fiume Brenta. Moltissimi visitatori sono attratti dai capolavori d’arte che la città

Read More »
Veneto Vicenza formaggio Asiago
enogastronomia

Cosa mangiare e bere a Vicenza

La cucina vicentina è ricca di piatti di derivazione popolare ed è composta da sapori semplici, molto legati ai prodotti tradizionali del territorio. Alcuni di

Read More »
Friuli Venezia Giulia Udine Pixabay
Friui-Venezia Giulia

Udine

La provincia di Udine si trova nella parte centro-orientale del Friuli Venezia e si affaccia a sud sul Mare Adriatico. Il territorio è racchiuso tra

Read More »

Cosa mangiare e bere ad Asti

Piemonte Asti tajarin tartufo

Quella della provincia di Asti è al tempo stesso una cucina povera, in quanto legata in gran parte alle consuetudini popolari e ai prodotti della terra, e ricca, per la sorprendente varietà di piatti che propone. Piatto che accomuna tutta la regione e che scalda le giornate invernali è la “bagna caoda” (salsa calda a base di aglio, acciughe e olio) utilizzata come condimento per le verdure crude come il cardo gobbo di Nizza Monferrato o il peperone quadrato di Asti. Il re della tavola è sicuramente il tartufo, sia bianco che nero, che viene usato per accompagnare numerosi piatti. Immancabile per gli amanti di questo tubero una visita alla Fiera Internazionale del Tartufo bianco d’Alba. Piatti tipici del territorio sono gli agnolotti di carne, gli gnocchi di patate e la ciotola del “trifulau” (il “trifulau” è il cercatore di tartufi) preparata con polenta e formaggio, tutti accompagnati da abbondante tartufo bianco. Altro elemento importante della cucina astigiana è il gran bollito di carni miste, accompagnato dalle salse “verdi” e “rosse”. Tra i formaggi spicca la robiola di Roccaverano, che si vanta del marchio DOP. Molto importante è l’offerta dei vini, sia DOCG che DOC: tra i bianchi il Piemonte Chardonnay, il Cortese dell’Alto Monferrato e l’Asti Spumante. Molto nutrito l’elenco dei rossi quali il Barbera d’Asti, il Barbera del Monferrato, il Dolcetto d’Asti, l’Albugnano, la Freisa d’Asti, il Grignolino d’Asti, la Malvasia di Casorzo, il Monferrato Rosso e la Barbera d’Asti DOCG. Infine i dolci, che oltre alla classica torta di nocciole prodotta con le nocciole Piemonte IGP vede anche i tipici amaretti di Mombaruzzo.

Trentino Alto Adige Trento Riva del Garda
cosa fare e vedere

Cosa fare e vedere a Trento

Il suggestivo centro storico testimonia l’antico splendore del periodo dei Principi-Vescovi della città, dove gli antichi palazzi rinascimentali sono stati restaurati e le dolomiti fanno

Read More »
Veneto Treviso
cosa fare e vedere

Cosa fare e vedere a Treviso

Treviso, capoluogo di Provincia è nota come “città cortese”. Nel centro storico, circondato da una possente cinta muraria, in Piazza Duomo sorge la maestosa Cattedrale

Read More »