Molise Campobasso chiesa di San Giorgio
Campobasso

Cosa fare e vedere a Campobasso

Campobasso, capoluogo dell’omonima provincia, fra i monumenti principali comprende il Castello Monforte, risalente al 1450 sui resti di una costruzione normanna, numerose chiese fra cui

Read More »
Puglia Taranto Castello di Massafra
cosa fare e vedere

Cosa fare e vedere a Taranto

Taranto, i cui primi insediamenti risalgono ad alcuni marinai greci intorno all’VIII secolo d.c., è una città prevalentemente industriale ma che sa offrire importanti eccellenze

Read More »

Cosa mangiare e bere a Potenza

Basilicata---Potenza---Lucanica-e-capocollo

La cucina della provincia di Potenza, come anche quella di tutta la regione, fa un largo uso di spezie ed erbe locali e di peperoncino, creando sapori forti e robusti. Tra i primi piatti troviamo numerosi tipi di pasta fatta in casa come le orecchiette, i cavatelli, i fusilli e gli strozzapreti, che vengono accompagnati da condimenti di verdure o da ragù che in questa zona viene chiamato “ndrupp’c” (parola dialettale che significa intoppo). Un prodotto molto usato nella cucina di questa regione è la carne di maiale conservata mediante salumi o cucinata direttamente. Con questa carne e con le frattaglie del maiale vengono prodotti i “gnummarieddi” o “turcinelli”. Sempre con il maiale si produce la soppressata, salame condito con polvere di peperone essiccato che ha un caratteristico gusto piccante; oppure la “lucanica”, salame che viene consumato fresco e che in altre parti di Italia, specialmente nel nord, è conosciuta come “luganega”. Un altro elemento base di questa cucina è il peperone, utilizzato in quasi una grande varietà di piatti, come ad esempio i peperoni cruschi, cioè essiccati e poi cotti in olio di oliva. Tra i formaggi tipici abbiamo il pecorino di Filiano (prodotto con latte di pecora) ed il canestrato di Moliterno, prodotto con latte di pecora e capra utilizzando dei canestri di giunco.

Toscana Pistoia
Pistoia

Pistoia

La provincia di Pistoia si trova nella parte settentrionale della Toscana e comprende sia zone pianeggianti che collinari e montuose. È formata dalla Piana dell’Ombrone,

Read More »
Orto botanico Padova
Italia

L’orto botanico di Padova

Nato a Padova nel 1545 come centro dedicato esclusivamente alla coltivazione di piante che servivano per realizzare i “semplici”, soluzioni medicinali curative che provenivano direttamente

Read More »