Lazio Roma Città del Vaticano
Frosinone

Lazio

Il Lazio è per tradizione la culla delle moderne civiltà. In essa è nata e si è sviluppata la civiltà romana e, in tempi successivi,

Read More »
Roero
Cuneo

Langhe, Roero e Monferrato

Langhe, Roero e Monferrato, eccellenti zone vitivinicole del Piemonte, sono entrate a far parte dei Siti Unesco con i loro paesaggi modellati dall’azione combinata della

Read More »
Basilicata---Potenza---Pantano-di-Pignola
Basilicata

Cosa fare e vedere a Potenza

La città di Potenza è la città più importante della provincia. Il suo monumento più importante è sicuramente la Cattedrale di San Gerardo, originaria del

Read More »

Cosa fare e vedere a Trieste

Friuli Venezia Giulia Trieste San Giusto

Trieste, capoluogo dell’omonima provincia è affacciata sul mare ed è circondata da un suggestivo altopiano carsico. Città di confine, è un misto di culture italiana, austroungarica e slava. I monumenti principali situati nel centro storico sono l’Arco Riccardo e il teatro romano, costruito per volere dell’imperatore Traiano tra il I e II secolo quasi interamente in pietra. Sempre in centro ma situato in alto tra scale e vicoletti si erge il Castello di San Giorgio vicino alla trecentesca Cattedrale di San Giusto, l’edificio religioso più importante della città. Da non tralasciare Piazza dell’Unità d’Italia, di impronta viennese, circondata su tre lati da palazzi neoclassici, e il quarto lato sul mare. Si segnala anche l’imponente Faro della Vittoria che si innalza sul colle Gretta, monumento dedicato ai caduti della Prima Guerra mondiale. Importanti scrittori come Rainer Maria Rilke, James Joyce e Italo Svevo sono poi stati affascinati dagli storici caffè che in passato sono stati luoghi di ritrovo di letterati e scrittori, che insieme al porto e alle imponenti architetture in stile liberty, rendono la città misteriosa ed affascinante. Per quanto riguarda le attrattive situate fuori dal centro della città, esse sono raggiungibili anche tramite lo storico “Tram de Opcina”, in funzione dal 1902, che porta alla frazione carsica di Opicina, sopra la città, dove si consiglia di fermarsi all’obelisco, proprio alla fine della salita, per percorrere la Napoleonica, un sentiero panoramico sul mare. Nel resto della provincia sono molte le destinazioni interessanti ad iniziare dal borgo marinaro di Muggia in stile veneziano con un porticciolo caratteristico, un magnifico duomo e pregevoli palazzi tra cui il castello, senza tralasciare per gli amanti dell’archeologia il parco Archeologico di Muggia Vecchia. Dalla parte opposta rispetto a Muggia nel golfo di Trieste si trova il paese di Duino, che vanta un castello costruito su una roccia carsica a picco sul mare, circondato da un ampio parco con terrazze e viali. A pochi chilometri dal mare la Val Rosandra, è un paesaggio molto particolare perché le pareti ripide di roccia bianca ricordano più zone di alta montagna che una valle situata a pochi chilometri dal mare; qui si consiglia la passeggiata che inizia dal paese di Bagnoli della Rosandra e costeggia prima il torrente e poi si inerpica fino all’isolatissima chiesetta di Santa Maria in Siaris, incastonata su una ripida parete di roccia carsica. Monrupino, situato in alto su un colle, è un punto di osservazione su tutto l’altipiano carsico, e la frazione di Rupingrande con la famosa Casa Carsica, una sorta di museo etnografico che raccoglie costumi, attrezzi e mobili rurali.

Agrigento

Agrigento e la Valle dei Templi

Agrigento è stata una delle più grandi città del mondo antico mediterraneo, corrispondente all’antica Akragas che fu fondata da coloni di Rodi e Creta intorno

Read More »