Puglia Lecce

Lecce

Lecce è capoluogo di una provincia che corrisponde con la parte più meridionale del tacco dell’Italia ed è situata fra le Murge e le Serre Salentine, quasi al centro del Salento. Disputata per secoli tra Bizantini, Longobardi, Arabi, Normanni e Svevi. Il XV secolo vide il massimo fiorire economico della città, anche grazie alla presenza di mercanti fiorentini, veneziani, genovesi, greci e albanesi. Lecce fu poi trasformata in fortezza dagli Spagnoli. Nel 1848 i liberali della città costituirono un governo provvisorio per arrivare poi all’unificazione, nel 1861, nel Regno d’Italia. La città deve il suo aspetto caratteristico alle numerose costruzioni barocche, in uno stile particolare e pittoresco, in pietra leccese, un calcare miocenico, biancastro o giallognolo, di grana fine, tenera al taglio e di facile lavorazione, che abbonda nella Penisola Salentina. La città di Lecce spicca per la sua architettura barocca originaria del seicento che per le sue particolarità hanno creato una corrente architettonica denominata “barocco leccese” ; esempi importanti si possono trovare in Piazza del Duomo ed in Piazza Sant’Oronzo. La provincia di Lecce è divisa in 97 comuni, e costituisce la parte meridionale della Penisola Salentina; la costa si presenta a tratti rocciosa e a tratti è caratterizzata da ampie spiagge di sabbia fine, mentre l’entroterra è un grande giardino ornato di colture di ogni tipo. Sulla costa Adriatica ricordiamo San Cataldo, Otranto e Santa Cesarea Terme nei cui pressi possiamo visitare la Grotta Zinzulusa. Sulla costa ionica troviamo Gallipoli e Porto Cesareo; mentre all’estremo sud Santa Maria di Leuca fornisce lo spettacolo dell’unione dei due mari, Ionio ed Adriatico.

Pin It on Pinterest

Share This