I Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia

I Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia

I Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia sono percorsi devozionali lungo i quali sono disseminate chiese cappelle e complessi architettonici ricchi di statue, affreschi e pitture narranti episodi delle Sacre Scritture. Gli itinerari nacquero per offrire ai pellegrini un’alternativa più sicura rispetto ai pellegrinaggi in Terra Santa. Nacque nel tardo Medioevo il fenomeno devozionale dei Sacri Monti che influenzò tutta l’Europa e divenne tra i più caratteristici della cultura e della spiritualità dell’Italia settentrionale grazie al riconoscimento della loro importanza da parte di Carlo Borromeo, vescovo di Milano, e del Concilio di Trento. In posizione panoramica si trova il Sacro Monte della Beata Vergine del Soccorso, ad Ossuccio, sulla costa occidentale del lago di Como, di fronte all’isola Comacina; il Sacro Monte del Rosario, invece è situato a Varese ed è un luogo di pellegrinaggio sin dal Medioevo. Il principale è il Sacro Monte di Varallo Sesia in Piemonte costituito da 45 cappelle, dalla basilica dedicata all’Assunta e da altri edifici, realizzato sopra una rupe che sovrasta il borgo di Varallo. In Piemonte spiccano i Sacri Monti di Serralunga di Crea, con le sue 23 cappelle costruite su uno dei colli più alti della regione del Monferrato. Dedicato a San Francesco d’Assisi è il sito di Orta San Giulio; mentre, quello di Oropa è dedicato alla Madonna e quelli di Ghiffa e del Calvario. Infine troviamo il Sacro Monte di Belmonte in Valperga, che si erge in tutto il suo splendore sulla collina di granito rosso.

Pin It on Pinterest

Share This