Cosa mangiare e bere ad Arezzo

Cosa mangiare e bere ad Arezzo

Nella cucina aretina si contraddistinguono prodotti semplici provenienti dalle tante culture e tradizioni di questa terra, legate in particolare a quella contadina Toscana. Protagonisti assoluti sono l’olio extravergine di oliva prodotto sul posto, il pane non salato cotto a legna, la pasta all’uovo fatta in casa e servita di solito con un sugo di anatra, la bistecca “chianina”, tipica della zona della Valdichiana, e le verdure dell’orto a contorno di ogni pasto. Per quanto riguarda i primi posto d’onore spetta alle pappardelle alla lepre, gli agnolotti ripieni di carne, i maccheroni con il sugo di coniglio, gli occhi alla ricotta e spinaci, la minestra di pane, funghi e uova chiamata Acquacotta e i tortelli di patate. Eccezionali e presenti in tutta la provincia, oltre alla carne bovina di razza chianina, sono i secondi come la bistecca alla brace, il pollo grillettato, le trote affogate in aglio e pomodoro, il coniglio in fricassea, i fegatelli di maiale, la porchetta e il sangue di maiale cucinato con il finocchio. Fra i dolci è possibile scegliere fra le frittelle di riso, la Panina, ovvero il dolce cotto al forno con uva passa e uova e la focaccia di castagne, pinoli e rosmarino. Non mancano poi la zuppa inglese, la crostata alla marmellata, il gateau e i castagnacci con protagonista la castagna. Ottimi i vini e celebri in tutto il mondo come il Chianti ed altri come il Cortona e il Valdichiana. Mentre, abbinati ai dolci non può mancare il Vin Santo.

Pin It on Pinterest

Share This