Toscana Siena bruschette

Cosa mangiare e bere a Siena

La cucina senese è espressione dell’ottima cucina Toscana con l’utilizzo di sapori naturali e profumi particolari, come l’aglio, le erbe aromatiche, il finocchietto selvatico e il dragoncello. Senza tralasciare l’olio extra vergine d’oliva, tra i migliori d’Italia. Prima di iniziare i pasti si possono spesso degustare i crostini di fegato, realizzati con pane casereccio appena tostato e condito con patè di fegato di coniglio o pollo aromatizzato con burro, zafferano ed altri aromi; non mancano i salumi e formaggi, serviti come antipasto con il pane toscano ed una selezione di verdure grigliate. Fra i primi, prelibatezze tipiche sono i pici, grossi spaghetti fatti a mano e conditi con diversi condimenti; la ribollita, zuppa di verdure e fagioli servita su pane bruschettato; e ancora, le pappardelle alla lepre, un sugo molto ricco e saporito arricchito dall’aroma del Chianti. Per quanto riguarda i secondi troviamo gli arrosti misti, la cacciagione sia in umido che alla griglia, il cacio pecorino a Pienza, i funghi, la trippa della Val d’Elsa senza dimenticare i salumi di Cinta Senese e la celebre carne di razza Chianina. Per dessert segnaliamo i Cantucci, Cavallucci Panforte, Panpepato e Ricciardelli. Per i vini, il territorio offre cinque DOCG: il Vino Nobile di Montepulciano, il Classico, il Chianti Colli Senesi, il Vernaccia di San Gimignano e il Brunello di Montalcino (il primo vino in Italia ad aver ottenuto il marchio DOCG).

Pin It on Pinterest

Share This