Cosa mangiare e bere a Bologna

Cosa mangiare e bere a Bologna

La tradizione enogastronomica bolognese è considerata tra le migliori d’Italia. Regina della tavola è la pasta all’uovo, ad iniziare dai famosi tortellini, con un ripieno a base di carne, mortadella e prosciutto, serviti in brodo di cappone o gallina, o asciutti; mentre, soprattutto nei centri della provincia i tortelloni sono serviti con il ripieno di ricotta e spinaci, conditi con burro e salvia. Anche le tagliatelle alla bolognese sono fatte rigorosamente dalle mani sapienti della tradizione, oltre alle lasagne verdi al forno con il celebre ragù alla bolognese. Per quanto riguarda i secondi di carne spiccano il fagiano, l’anitra, il cinghiale, la lepre, gli arrosti ed i bolliti, il cotechino e lo zampone. Fra le specialità tipiche del territorio bolognese spiccano inoltre la mortadella che ha avuto il riconoscimento IGP e viene servita a dadi, gli asparagi (specialità di Altedo) cucinati in vario modo e le patate di Tolè, di elevata qualità e conservabilità. Per i più golosi i dolci tipici sono il certosino bolognese, un dolce natalizio preparato con farina, miele, frutta candita, mandorle, cioccolato fondente, uvetta sultanina, pinoli, burro, semi di anice e cannella; lo Zuccherino, preparato tradizionalmente in occasione dei matrimoni e la Pinza bolognese, uno tra i dolci bolognesi appartenente alla tradizione contadina, preparato durante il periodo natalizio. Eccellenti i vini, fra cui i bianchi Bianco Pignoletto, Pinot Bianco, Riesling Italico, Sauvignon e i vini rossi come il Barbera, Cabernet Sauvignon, Merlot.

Pin It on Pinterest

Share This