Emilia Romagna Piacenza Palazzo Farnese

Cosa fare e vedere a Piacenza

Piacenza, capoluogo dell’omonima provincia, è una città d’arte ricca di tesori artistici di periodi storici diversi. A partire da Piazza dei Cavalli, dove si trova Palazzo Comunale o Gotico e Piazza del Duomo, dove a spiccare è la Cattedrale in stile romanico. Fra le architetture religiose troviamo la Chiesa di San Sisto e la Chiesa di Sant’Antonino; mentre fra gli edifici civili spiccano il neoclassico Teatro Municipale dedicato a Verdi, che si presenta come una vera e propria piccola “Scala” e l’imponente Palazzo Farnese, realizzato nella seconda metà del Cinquecento e oggi sede dei Musei Civici. Da non perdere è la Galleria d’Arte Moderna Ricci Oddi, che offre una panoramica completa dell’arte figurativa italiana a partire dalla seconda metà del XIX secolo. Nel resto della provincia, le valli sono fanno da sfondo a borghi mediovali molto interessanti e ricchi di storia e arte. Ad iniziare dalla Val Trebbia dove sorge Bobbio, nato attorno all’Abbazia di San Colombano e famoso per il suggestivo Ponte Gobbo. Da visitare sono inoltre la Basilica di San Colombano, il Duomo e il Castello. In Val Nure da non perdere è il borgo di Grazzano Visconti, interamente realizzato nel XIX secolo in stile neo-gotico. Infine, si segnala nella Val d’Arda, Castell’Arquato con un ricco centro storico dominato dal Palazzo Pretorio e dalla Rocca trecentesca. Numerosissimi castelli di origine medievale fra cui menzioniamo la Rocca di Castell’Arquato e i castelli di Gropparello, Paderna, Rivalta, Rocca d’Olgisio. Mentre, in località Sant’Agata di Villanova sull’Arda, da non tralasciare è Villa Verdi, la dimora che ha ospitato il grande maestro Giuseppe Verdi.

Pin It on Pinterest

Share This