Cosa fare e vedere a Milano

Cosa fare e vedere a Milano

Milano, la seconda più grande città italiana, è considerata una vera e propria metropoli europea, ma non solo; dal dopoguerra, essa è anche la città delle opportunità, la capitale italiana dell’economia e delle finanza, il regno della Moda e del design italiano. Inoltre, l’avvicendarsi di molteplici culture, ha reso la città di Milano uno dei luoghi più interessanti d’Italia: in tutto il centro storico sono disseminate architetture neogotiche, barocche e Liberty (Art Nouveau), così come quelle del dopoguerra, in puro stile di Futurismo e Razionalismo italiano. La città è suddivisa in 20 zone, identificate numericamente e contraddistinte da un proprio nome; il cuore della città è rappresentato dal Duomo, simbolo per eccellenza, capolavoro dell’architettura gotica e dominato dalle sue alte guglie in rame dorato in cima alle quali si stagliano ben 3.400 statue, tra cui l’amata Madonnina. Accanto al Duomo da notare è il neoclassico Palazzo Reale, sede di importanti mostre d’arte e la celebre Galleria Vittorio Emanuele II, “il salotto di Milano” ricca di negozi dei marchi più prestigiosi al mondo. Milano infatti incorpora il famoso distretto della moda, celebre quanto quello di Parigi e di New York: Via Monte Napoleone, Via della Spiga, Via Manzoni e Via Sant’Andrea, dove sono concentrati i più grandi nomi del fashion mondiale. A rappresentanza del periodo rinascimentale troviamo il Castello Sforzesco, il monumento storico più importante, con la Torre del Filarete e Parco Sempione. Poco distante, la pinacoteca Ambrosiana ospita una ricchissima collezione di tele di grandi artisti tra cui Caravaggio, Tiziano e Raffaello. Mentre, la pinacoteca di Brera custodisce capolavori come il Cristo Morto di Andrea Mantenga. Sempre in tema di arte Leonardo da Vinci ha lasciato la sua più importante impronta artistica proprio a Milano; ne è l’esempio più lampante la famosa Ultima Cena custodita all’interno della Chiesa di Santa Maria delle Grazie, entrami dichiarati Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO. E ancora, il Teatro alla Scala, il tempio della musica, costruito per volere dell’imperatrice austriaca Maria Teresa, è il più famoso teatro d’Italia e tra i più grandi e riconosciuti del mondo. Celebri per essere diventati una delle zone più di tendenza, i Navigli, possono definirsi quartiere bohemien, pieno di artisti, musicisti, politici ed architetti; un’area oltretutto ricca di locali e ristoranti alla moda, nata dall’edificazione dei canali artificiali fra cui il Naviglio Grande e Naviglio Martesana. Infine, per gli amanti dello sport non si può non citare il famoso Stadio di San Siro, dove la partita più attesa è sicuramente il derby fra le due famose squadre di “casa”: Inter e Milan. Anche il resto della provincia è ricca di veri e propri tesori da scoprire fra castelli, ville straordinarie, abbazie e palazzi. Fra i castelli segnaliamo sull’argine del Muzza a Cassano d’Adda, il castello Borromeo d’Adda che vanta storia millenaria; a Legnano il Castello di San Giorgio, eretto nel XIII sec.; a Cusago, il Castello Visconteo, considerato come uno dei maggiori esempi di architettura castellana della regione e ancora Casalpusterlengo con la torre merlata del Pusterla a due corpi sovrapposti. Mentre fra gli edifici religiosi da non perdere sono le Abbazie medievali come quelle di Chiaravalle e, su un’altura dominante la valle del Ticino, l’Abbazia di Morimondo, senza tralasciare, ad Abbiategrasso, la Chiesa di Santa Maria Nuova.

Pin It on Pinterest

Share This