Cosa fare e vedere a Lodi

Cosa fare e vedere a Lodi

Capoluogo dell’omonima provincia, Lodi ha un’impronta chiaramente medioevale ad iniziare dai resti del castello visconteo eretto nel 1370 a ridosso delle mura. Il centro della città è rappresentato da piazza della Vittoria circondata dai caratteristici portici su cui si affacciano il Duomo, luogo di culto più antico, e il Palazzo Comunale fino ad arrivare alle Chiese di San Francesco e a San Lorenzo, risalente al XIII secolo. Il Santuario dell’Incoronata è una delle testimonianze più significative del rinascimento lombardo ed è a pianta centrale bramantesca, con stucchi e affreschi molto belli, a cui hanno collaborato i maggiori artisti lodigiani e lombardi. Gli altri monumenti principali da segnalare sono gli ex Conventi di San Cristoforo e San Domenico a Lodi, ora sede della Provincia di Lodi; mentre del Castello Visconteo sono rimaste solo alcune rovine. Il Ponte di Lodi (o Ponte sull’Adda) riveste un’importanza fondamentale per la città, perché oltre alla sua particolarità architettonica, collega la città con i paesi limitrofi. Nel resto della provincia si consiglia di visitare i numerosi musei della civiltà contadina, come quelli di Cavacurta, Cavenago d’Adda, Livraga, Mairago, Montanaso Lombardo, Sant’Angelo Lodigiano; per ammirare le splendide ville e castelli storici è necessario recarsi nei centri di Borghetto Lodigiano, Sant’Angelo Lodigiano (con il suo castello Visconteo tra i migliori conservati in Lombardia), Camairago, Castiglione d’Adda. A Codogno da non perdere sono i dipinti della cinquecentesca Colleggiata di San Biagio e il Santuario della Madonna di Caravaggio. Mentre, a Lodi Vecchio è la basilica di San Bassiano del IV sec. in stile romanico, con pregevoli affreschi risalenti alla prima metà del ‘300 da non tralasciare come l’Abbazia cistercense dei Santi Pietro e Paolo ad Abbadia Cerreto, la Villa Biancardi a Casalpusterlengo e la Villa Litta Carini ad Orio Litta.

Pin It on Pinterest

Share This