Calabria---Crotone---Castello-di-Carlo-V

Cosa fare e vedere a Crotone

Crotone, capoluogo della medesima provincia, fu fondata da coloni greci, provenienti dalla regione dell’Acaia, nel luogo di un preesistente insediamento indigeno e rappresentò uno dei centri più importanti della Magna Grecia. Secondo la leggenda di Ovidio, deve le sue origini a Ercole che, di ritorno da una delle sue mitiche fatiche, decise di ergere una città in onore del suo amico Crotone, ferito a morte accidentalmente da parte dell’eroe che così voleva rimediare al suo errore. Storicamente, però, questa è la città della scuola greca fondata da Pitagora e terra dell’atleta olimpico Milone. I monumenti principali sono il Castello di Carlo V situato nella parte antica della città, il Duomo; i Palazzi Nobiliari e il Museo archeologico nazionale che custodisce pezzi unici come il tesoro di Hera. Nel resto della provincia si consiglia la visita a Cirò, posta su una collina sovrastante Punta Alice, attorno ai resti del Castello feudale dei Carafa. Da questo Comune nel 1952 si è distaccata l’odierna Cirò Marina, che contiene importanti centri archeologici e culturali, come i resti del tempio di Apollo in stile dorico. Altre località da non perdere sono Le Castella, caratterizzata da uno splendido mare e dal suo Castello aragonese; San Severina, uno dei centri più suggestivi della Calabria: sorge su una rupe rocciosa e per la sua particolare collocazione è detta la “nave di pietra”.

Pin It on Pinterest

Share This