Brindisi

Brindisi

La provincia di Brindisi include 20 comuni. La sua parte settentrionale ricade nell’Altopiano delle Murge, quella meridionale nella Penisola Salentina. La costa della provincia di Brindisi si affaccia sul Mar Adriatico e le sue spiagge sono sabbiose. Fondata secondo la leggenda dall’eroe Diomede, fu occupata nel 266 a.C. dai Romani, che ne fecero la base dell’espansione verso Oriente; nell’868 Ludovico II la prese ai Saraceni e la distrusse. Riacquistata importanza sotto i Normanni (1071), fu porto d’imbarco dei Crociati. Con gli Angioini, verso la fine del XIII secolo e nella prima metà del XIV, ebbe un notevole sviluppo commerciale. Splendide località turistiche, insieme ad una delle principali aree naturalistiche della regione ed un importante centro termale, compongono l’offerta turistica del lembo costiero brindisino, dove non mancano importanti testimonianze di epoche lontane. Gran parte dell’entroterra è occupata dalle Murge che, a nord, incontrano la Valle d’Itria, nota come Terra dei Trulli. Campi coltivati si alternano, in un mosaico di colori, con ampie distese di uliveti, vigneti e variopinti frutteti, interrotti solo da strade e da sporadiche radure. Nel comune di Cisternino si arriva in Valle d’Itria, la terra dei trulli, le tipiche abitazioni pugliesi di origine preistorica. Nell’entroterra spicca Ostuni, tipica città dipinta di bianco. Altri centri di particolare interesse sono Mesagne, San Vito dei Normanni, Francavilla Fontana e Ceglie Messapica.

Pin It on Pinterest

Share This